conoscere la corsica
Hosting wordpress a 1€ Hualma

La Corsica è una terra ricca di storia, cultura e tradizioni. Si tratta di una collettività territoriale francese il cui capoluogo è Ajaccio. È divisa in 52 cantoni e 360 comuni, per cui non è così piccola come siamo portati a pensare osservandola da Google Maps.  La sua storia attraversa quattromila anni di culture e popoli che si intrecciano, in tempi più “recenti” con quella italiana. Difatti sebbene sia politicamente parte della Francia la Corsica è geograficamente e culturalmente vicina all’Italia. Geograficamente è occupata per un terzo da un meraviglioso parco naturale ed è quasi disabitata. Il maggior popolamento avviene con la bella stagione, quando la Corsica diventa una trafficata meta turistica. Durante l’anno, invece, la Corsica si sostiene grazie all’economia agro-pastorale e vinicola considerata di grande pregio e apprezzata a livello internazionale. Raggiungerla è molto semplice: basta osservare l’elenco partenze Corsica Ferries dal Porto di Savona e scegliere la tariffa più conveniente. Il viaggio è comodo e adatto a famiglie, bambini o anziani ma anche per persone a ridotta capacità motoria.

Che lingua si parla in Corsica?

Dato che il web è ormai fin troppo pieno di guide su cosa vedere una volta arrivati in Corsica, abbiamo pensato che potesse essere più utile un piccolo approfondimento sulle curiosità di questa terra, che possono rivelarsi di grande utilità per chi non ci è mai stato. Per esempio la prima domanda che dovreste farvi è: quale lingua si parla? Italiano o francese? La risposta corretta è che le troverete entrambe. In realtà la lingua tradizionale è la corsa, che è considerata una forma dialettale. Il francese è la lingua ufficiale ma chiaramente anche l’italiano è molto frequente e la ragione va ricercata storicamente. Difatti per secoli la Corsica è appartenuta alla Repubblica di Pisa e, quindi, la toponomastica risulta scritta prevalentemente in italiano. Troverete luoghi, ristoranti e persino cognomi in italiano ma è bene partire con un’infarinata generale della lingua francese.

Anche il cibo è un mix tra cucina italiana e francese

Preparatevi a mangiare insolite mescolanze tra la cucina corsa e quella italiana senza storcere troppo il naso, anzi, tutto il contrario. Noi italiani siamo soliti proteggere con orgoglio la nostra cucina perché crediamo che, in fondo, sia la migliore. Tuttavia la cucina tipica della Corsica è una rielaborazione piuttosto gradevole fatta di prodotti agricoli genuini e di pietanze prelibate di origine contadina. Per esempio troverete gnocchi e ravioli ma ripieni di brocciu, un formaggio tipico che ricorda la ricotta. Troverete panelle simili alla pizza ma da intingere in fondute calde di niulincu, un latticino tipico. La carne è genuina perché allevata in macchie verdi e cresciuta in maniera tradizionale. Il vero piatto forte della Corsica sono i salumi, considerati i migliori al mondo.

Strade piene di curve e tempi di percorrenza

Infine un’accortezza per quando vi metterete in viaggio alla volta di nuove mete da scoprire. Le strade sono piene di curve, sono tortuose e scoscese, per questo le distanze sono raddoppiate rispetto al reale chilometraggio che passa da una meta all’altra. Prima di partire, quindi, assicuratevi con il navigatore il reale tempo di percorrenza perché, rispetto a come siamo abituati a guidare in Italia, ci vogliono tempi più allungati proprio per via della tortuosità della circolazione.

Hosting wordpress a 1€ Hualma